whatsapp-image-2017-04-04-at-10-55-45

A EnergyMed presentato il lavoro svolto dall’Università di Napoli e dai suoi partner

Anche il progetto promosso WhatsApp Image 2017-04-04 at 10.55.02 per la realizzazione di biosensori piezoelettrici – finanziato da Fondazione con il Sud –  è stato protagonista della decima edizione di EnergyMed, l’evento leader del Centro Sud Italia sull’Energia, il Riciclo e la  Mobilità Sostenibile in programma dal 30 marzo al 1 aprile 2017 alla Mostra d’Oltremare di Napoli.

Nello stand di Legambiente sono stati raccontati gli obiettivi del progetto e il loro utilizzo, nonché la ricerca portata avanti dall’Università di Napoli, focalizzando l’attenzione non solo sul tema del monitoraggio, ma anche delle opportunità derivanti dall’innovazione tecnologica e degli sviluppi in prospettiva sotto i profili della formazione oltre che occupazionali.

EnergyMed anche quest’anno ha rappresentato un’occasione di business, visibilità e confronto d’ interesse per tutti i tecnici e le imprese del settore sulle novità che caratterizzano il comparto delle rinnovabili, l’efficienza energetica (“EnerEfficiency“), servizi e prodotti innovativi per una corretta gestione integrata dei rifiuti (“Recycle“) e la mobilità sostenibile (“Mobility“)e da quest’ anno, l’innovazione dei processi produttivi (“Automation“).

Esperti di livello nazionale e internazionale della Green economy sono stati i protagonisti dell’ampia Sessione Convegnistica e di meeting di progetti europei che hanno fatto da corollario agli oltre 10.000 mq di esposizione con più di 200 aziende del settore. Il rafforzamento delle attività di internazionalizzazione sarà affidato all’ICE nell’ambito del PIANO EXPORT SUD grazie ad uno spazio B2B dedicato alle imprese che vogliano incontrare aziende, centri di eccellenza e delegazioni estere.

Premi, iniziative speciali e aree tematiche specializzate (eco-condominio, atenei e mercato libero energia) affiancheranno i settori più innovativi del comparto green che caratterizzano l’edizione 2017: rinnovabili, efficienza energetica, automation, ciclo dei rifiuti, edilizia sostenibile, mobilità sostenibile, finanziamenti, innovazione.

Per ottenere sia i CFP per la visita tecnica che per la partecipazione ai convegni, è necessaria una permanenza all’interno della mostra di 2 ore per Ingegneri, Geometri e Periti, e di 3 ore per gli Architetti di Benevento, oltre le ore previste per il convegno.

A conferma del trend positivo delle edizioni precedenti, la tre giorni dedicata alle tecnologie e all’innovazione, ha potuto contare su una crescente affluenza di visitatori qualificati, creando, le condizioni ideali per l’aggiornamento professionale, incontri B2B, scambi di know-how tra aziende nazionali e straniere favorendo un processo di internazionalizzazione sempre più proficuo ed’interesse per le imprese green.

Posted in News.